Odio le storie d'amore.

Ask me anythingSubmitPagina successivaArchivio

Darei qualunque cosa per capire cosa ti gira in testa. Sono una che esige chiarezza e tu sei il mio dubbio da sempre.
Mi fai male sempre.

"E’ la tua voce che mi tranquillizza.
E’ il tuo modo di parlare, il tuo modo di chiamarmi,
quel nomignolo che mi riservi.
E’ il fatto di immaginarti perché non posso vederti.
E’ dovermi figurare la smorfia della tua bocca.
E’ che sei tu.
E quando si tratta di te, io non lo so che mi succede.
Per quanto cerco di trattenermi, se si tratta di te, io sono felice."

- L’ombra del vento. (via oceaninvernali)

(Fonte: elimania, via mayaparanoya)

Qui mi sento meno sola.
Leggo parole di chi ama disperatamente come me e capisco di non essere l’unica cogliona che piange appena torna in camera e si sente al sicuro.

ilmaterialedelcielodimilano:

Che cosa meravigliose, aw. Vogliovogliovoglio.

(Fonte: hereticnarrative)

"E io ti guardo e ho paura di rompermi."

- Alda Merini (via morbillo)

(Fonte: , via hate-kate)

potentially:

Paris by Emmanuel Rosario on Flickr

"A volte la luce nel suo sguardo si faceva affilata, come lo scintillio di una stella nel cielo di una notte d’inverno. Se per qualche ragione si chiudeva nel mutismo, poteva restare in silenzio per un tempo infinito, come una di quelle rocce sull’altro lato della luna. Il suo viso perdeva quasi ogni espressione, e si poteva pensare che anche il suo corpo avesse perso ogni calore"

- Haruki Murakami, L’arte di correre (via caelum-astris-distinctum)

(via hate-kate)